Sab. Nov 26th, 2022

“Non so nuotare voglio buttarmi a mare e farla finita”, queste le ultimissime parole di una persona in evidente stato confusionale giunta fino al presidio dei lavoratori ex Meridbulloni in corso De Gasperi a Castellammare di Stabia, dove continuano la loro lotta per la salvaguardia e la tutela del posto di lavoro.

 

 

A quel punto e  ascoltate queste ultimissime drammatiche parole gli ex operai hanno accolto sotto la tenda del presidio l’individuo, arrivato fino a lì in bici, e  gli hanno fornito conforto e chiesto altre informazioni per cercare di scoraggiarlo ma quanto i lavoratori hanno percepito che l’individuo facesse sul serio e il suo stato di agitazione fosse ormai massimo hanno bloccato una pattuglia dei carabinieri di zona proprio fuori ai cancelli dell’ex Meb e richiesto l’intervento, che hanno preso in custodia il giovane (nella foto di spalle ndr.) ed accompagnato alla stazione stabiese per l’arrivo dei parenti. Tutto è bene ciò che finisce bene. ‘E chest’è! 

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *