Merito di Stabia24 e delle forze dell’ordine intervenute poi in seguito alle continue denunce social del giornalista, Genny Manzo. Il centro vaccinale di Castellammare di Stabia, gestito dall’Asl NA 3 Sud, dovrà migliorare l’organizzazione e la sicurezza per poter continuare a vaccinare nell’ordine e nel rispetto di tutti, e senza creare alcun favoritismo di carattere politico (già documentato proprio dal nostro blog nei giorni scorsi ndr.)

Parola e musica del dirigente del commissariato di Polizia di Stato di Castellammare di Stabia, Pietro Paolo Auriemma, capotavola dell’ordine pubblico in città, che insieme agli altri colleghi a Castellammare di Stabia di carabinieri, guardia di finanza e polizia locale hanno fatto il punto in videoconferenza con il sindaco di Castellammare di Stabia e la dirigente dell’hub, dottoressa Peluso. Ed è stata proprio la dirigente dall’azienda sanitaria locale, anche dopo aver appreso durante la videoconferenza le diverse informative prodotte dagli inquirenti nei giorni scorsi  (anche grazie a testimonianze anonime di cittadini intervenuti per vaccinarsi) a proporre correttivi significativi al servizio per vaccinare in tranquillità e combattere il Covid-19 tutti insieme anche nella città delle ex Acque. Sarà molto più difficile creare caos, magari per favorire qualche amico degli amici, anche attraverso un noto politico in camice bianco presente fino a ieri nella palestra di Moscarella a Castellammare di Stabia.





Saranno potenziati i servizi di vigilanza privata esterni ed interni all’hub, con un maggiore impiego anche delle associazioni di protezione civile sul territorio, questo e altro sarà messo in campo per sgombrare qualsiasi ombra clientelare anche sulle vaccinazioni a Castellammare di Stabia. Ringraziamo e continueremo a vigilare con ancora più vigore. ‘E chest’è! 






Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *