“Il Sindaco Cimmino quando era opposizione mi accusava di non fare la differenziata e di non far rispettare il contratto, stavamo ad oltre il 58%. Oggi dopo suoi due anni di Governo la percentuale è scesa ad un misero 50% con un aggravio di costi di circa 560.000 euro. Noi le abbiamo abbassate le tasse, lui le aumenta e le aumenterà.




Parlandone con i nostri rappresentanti politici di maggioranza sembra che la cosa non interessi.
Quando il particolare supera l’interesse generale tutti ciechi e muti diventano”, così l’ex assessore all’ambiente della giunta Pannullo, Francesco Balestrieri, interviene sui rifiuti a Castellammare di Stabia e sulle sanzioni applicate da SAPNA al comune di Castellammare di Stabia, amministrato dal sindaco Cimmino e dal centro destra, per non aver rispettato la legge in questi anni, in materia di raccolta differenziata.




Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *