Dom. Ott 2nd, 2022




Il suo nome e cognome gira già da qualche giorno e potrebbe essere quello che il sindaco di Castellammare di Stabia, Gaetano Cimmino, starebbe pensando al posto del compianto assessore alla Cultura e vice sindaco, Lello Radice e di proporre alla sua maggioranza di centro destra.

Una figura assai strategica a livello politico laddove si avverasse anche il sogno del primo cittadino stabiese di Castellammare di Stabia Capitale della Cultura 2022, del quale lo stesso Vicinanza si è reso grande sostenitore in aula consiliare qualche giorno fa.




Per il nominato da Vincenzo De Luca al Museo Archeologico Virtuale di Ercolano – in una foto di qualche anno fa mentre appoggiava la candidatura della nipotina al consiglio comunale, Lidia Vicinanza e del candidato sindaco, Salvatore Vozza -,

ci sarà anche il sicuro endorsment di gran parte della opposizione consiliare di centro sinistra e della intellighenzia nostrana, attraverso le associazioni cittadine.

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.