Ritorna inaccessibile per chiunque lo volesse e per chi, disabile, vorrebbe avvicinarsi al mare e non può. L’ennesima prepotenza e deriva dell’illegalità, che colpisce anche categorie della società civile che dovrebbero essere protette come le mamme e i bambini con i passeggini nella città del sindaco del fare, Gaetano Cimmino, quello che assunse proprio pochi giorni fa dieci agenti di polizia locale per una maggiore tutela e vigilanza del territorio.

E ANGELA PROCIDA SI ARRABBIA

“Ennesima presa in giro, il passaggio si richiude nuovamente per noi diversamente abile, ma anche per mamme con passeggini. Basta con le barriere.”, ha commentato su Fb la campionessa paraolimpica, Angela Procida.

Di desk

Un pensiero su “Castellammare. Ritorna inaccessibile la banchina di zì Catiello e la campionessa paraolimpica si arrabbia: “Ennesima presa in giro””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *