Lun. Set 26th, 2022

“Dopo meno di due mesi dalla elezione a Sindaco ed a distanza di poco più di venti giorni dal varo della Giunta riaprimmo le Antiche Terme”, lo ha detto l’ex sindaco di Castellammare di Stabia, Antonio Pannullo.
“Le Terme furono aperte al pubblico ed alla mescita ogni giorno con accesso gratuito in alcune ore del giorno ed a pagamento in altre ore – ha precisato Pannullo – Tale step durò quattro mesi”.

“Successivamente le Antiche Terme sono state teatro di “Cantieri Viviani” per un altro step di diverso tempo. Una manifestazione che diede lustro alla Città ed un’immagine ineguagliabile allo stabilimento che era ormai smarrita nel tempo dopo dieci anni di chiusura dalla ristrutturazione”.

“Nelle due estati della nostra, seppur breve, storia amministrativa quotidianamente abbiamo proposto iniziative ed una serie di eventi che avevano fatto riassaporare la magia di quel luogo.
Oggi dopo frizzi e lazzi annunciati sono calate le tenebre”, ha concluso.

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Un pensiero su “Pannullo seppellisce Cimmino sulle Terme Stabiane: “Dopo frizzi e lazzi sono calate le tenebre””
  1. Solito ritornello.Quale cura ?Ogni iniziativa onerosa,incontra difficoltà relative a pagamenti extra a soggetti penalmente non perseguibili ma presenti.Condizione
    che terranno le Terme chiuse per un altro secolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.