Sab. Ott 1st, 2022
ph. Alessandro Cuomo

Una proposta, arrivata all’interno della diretta di ieri sera della pagina Fb “Stabiesi al 100%” dove, i ristoratori e gli albergatori del lungomare di Castellammare di Stabia, hanno avuto la possibilità di confrontarsi e hanno proposto all’amministrazione comunale del sindaco Cimmino di poter iniziare a pensare ad ampliare le cubature ivi esistenti delle proprie attività commerciali con quelle di villa comunale e arenile, per permettere un distanziamento sociale adeguato in fase 2 e 3 da Covid-19.

GUARDA LA DIRETTA DI STABIESI AL 100% CON ALBERGATORI E RISTORATORI

Alberghi e Ristoranti quale Futuro ? Ne parliamo stasera con illustri ospiti del settore e con Genny Manzo.

Alberghi e Ristoranti quale Futuro ? Ne parliamo stasera con illustri ospiti del settore e con Genny Manzo🛏 🍴🍛

Pubblicato da STABIESI AL 100 % su Martedì 21 aprile 2020

L’idea è arrivata da uno dei proprietari del ristorante pizzeria Mamma Mia, Pino Cioffi: “Dateci la possibilità di mettere le pedane sull’arenile. Dal problema sociale ci troveremo a dover fronteggiare il problema occupazionale. Il mio è un locale nel quale ad oggi riusciamo ad accogliere circa 140 persone ma con i nuovi distanziamenti sociali riusciremo ad accoglierne appena 60. Quindi, se prima avevamo la possibilità di far lavorare circa 10 persone in futuro ce ne serviranno 5 in meno. Se è anno zero per tutti e dobbiamo ripartire da lì chiediamo al comune di Castellammare di Stabia di ampliare gli spazi delle nostre attività a villa comunale e arenile e azzerare tutte le imposte fino al 2021”.

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.