Sab. Nov 26th, 2022

Un periodo assolutamente nero per la democrazia nazionale e un gravissimo danno di immagine per l’ente stabiese: retto fino a ieri da politici e un sindaco pervasi da entità criminali e resi opachi dalle ingerenze e le infiltrazioni dei clan camorristici nell’apparato comunale. Oggi lo Stato, attraverso la triade commissariale Cannizzaro, Passerotti e Valentino, ha ripreso nuovamente il comando della Casa comunale e iniziata la cosiddetta Cura per consegnare ai cittadini di Castellammare di Stabia, da qui a 18 mesi, una macchina e dei piloti integerrimi.

 

E per fare tutto questo bisogna iniziare anche dagli atti simbolici, e simbolicamente sradicare targhe, targhette ed onorificenze del sindaco e della sua amministrazione permeati dalla camorra tantissime volte in circa 40 mesi e sciolta il 24 febbraio 2022 dal Consiglio dei ministri del governo Draghi su richiesta della ministra Lamorgese. ‘E chest’è! 

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *