Sab. Nov 26th, 2022

La scrivente O.S. FP-CGIL Metropolitana e Regionale è costretta a sollevare la Loro
attenzione sull’andamento delle elezioni per il rinnovo della rappresentanza sindacale unitaria
previste il 5,6 e 7 aprile dell’anno corrente in tutti i settori pubblici e, quindi anche al Comune
di Castellammare di Stabia, oggetto di provvedimento di scioglimento anticipato degli
organismi di governo per condizionamento ed infiltrazioni camorristiche. In data 25 febbraio
si è conclusa la procedura di presentazione delle liste e, durante la ricerca di candidature e la
predisposizione delle liste la nostra Organizzazione ha riscontrato delle notevoli difficoltà non
solo a reperire le candidature ma finanche a raccogliere le sottoscrizioni per presentare la lista.
Il personale appariva ed è intimidito e condizionato da una copiosa attività di pressione volta
ad impedire addirittura la presentazione della lista della FP-CGIL avvenuta reclutando un solo
candidato.
Sin dalla metà di gennaio è partita una campagna di tesseramento da parte di una
organizzazione sindacale a tappeto con contatti ripetuti e pressanti in tutti gli uffici che, in nome
e per conto della precedente Amministrazione Comunale ed alternando le promesse alla
intimidazione, ha consentito una improvvisa adesione di massa alla stessa organizzazione.
Personaggi che si sono rivelati ,equivoci e oscuri, tra cui uno dei candidati più votati 4 anni fa
eletto nelle liste della scrivente O.S. alle scorse elezioni rsu del 2018, attuando una improvvisa
ed inspiegabile operazione di puro trasformismo, ha orchestrato tale campagna
trasferendosi,senza aver mai manifestato alcun disagio o dissenso verso la scrivente O.S. ,
all’inizio di gennaio ad altra organizzazione sindacale assieme agli altri probabili candidati,
considerato che allo stesso era stato dato incarico di costituire la lista della FP-CGIL. Si specifica che alle scorse elezioni su dodici eletti la FP CGIL era risultato il primo sindacato eleggendo
ben 6 delegati nella RSU. Una campagna di adesione estesa a tutti gli uffici dell’Ente svoltasi,
come detto, riferendo ai pressati dipendenti di avere il mandato dell’ex Sindaco che ,secondo
quanto circolava nei corridoi del palazzo municipale, sembrerebbe che aveva stretto accordi a
seguito di propagandati incontri con il Segretario Regionale della organizzazione sindacale
beneficiaria dell’operazione trasformistica. Tutto cio’ ha generato un clima di
condizionamento e di vera e propria paura in dipendenti che alla richiesta di sottoscrivere una
lista alternativa per le elezioni rispondevano di non volerlo fare “per non essere messi in
difficoltà”. In più siamo a conoscenza che sono state promesse stabilizzazioni, avanzamenti di
carriera, posizioni organizzative e finanche l’utilizzo dello straordinario che già oggi si
caratterizza per l’anomalo svolgimento di un numero copioso di ore in un solo settore a scapito
degli altri.
Una cappa di condizionamento antidemocratico che è assolutamente percepibile anche solo
colloquiando con i lavoratori e che mette a serio rischio la libertà e la serenità del voto per le
RSU del 5,6 e 7 aprile.
Pertanto, in queste condizioni, il voto si presenta pesantemente inquinato e
condizionato al punto che crediamo sia il caso di approfondire quanto denunciato e
valutare da parte delle SS.LL. in indirizzo di procedere alla sospensione delle elezioni ed
al rinnovo della procedura. Nel contempo la scrivente consulterà i propri uffici legali per
appurare le condizioni per procedere ad inoltrare denuncia all’autorità giudiziaria.
I sottoscritti infine si dichiarano sin d’ora disponibili ad un incontro finalizzato a meglio
esplicitare tutto quanto riferito nella presente.
Napoli, lì 2/3/2022
Il Delegato Sindacale Territoriale Il Seg.FF.LL. FP-CGIL il Seg. Gen.Le FPCGIL
Ciro Serino Napoli e Campania Napoli e Campania
Salvatore Tinto A. C. Garzi 

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *