Sab. Nov 26th, 2022

Una tintarella prolungata, all’esterno della gioielleria del fratello Michele nel nuovo palazzo nel rione Annunziatella a Castellammare di Stabia, e quartier generale dell’ingegnere-ex sindaco, Gaetano Cimmino e dei Cimmino’s. Così ha passato la prima mattinata da ex sindaco, dopo il provvedimento adottato nella giornata di ieri dal Cdm, su indirizzo della ministra Lamorgese, e la ratifica dello scioglimento del comune di Castellammare di Stabia per infiltrazioni camorristiche. Intanto la poltrona sindacale di palazzo Farnese resterà vuota fino a lunedì prossimo quando è previsto l’arrivo del nuovo commissario prefettizio.  ‘E chest’è! 

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *