Dom. Ott 2nd, 2022






Nessuna diretta ancora da parte del sindaco di Castellammare di Stabia, Gaetano Cimmino, per spiegare l’ennesimo flop del progetto di rilancio presentato dall’amministrazione del fare presso il Mise e rispedito al mittente, secondo le anticipazioni stampa fornite dal consigliere comunale del M5S, Francesco Nappi.

TERME DI STABIA, NAPPI (M5S): “IN GIOCO IL FUTURO DELLE TERME DI STABIA. IL SINDACO VENGA IN CONSIGLIO A SPIEGARE”

“Dopo mesi di immobilismo di questa amministrazione comunale è arrivato il momento di affrontare in consiglio la questione TERME, a giorni la richiesta di un consiglio monotematico.”
A parlare è il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Francesco Nappi che annuncia l’intenzione di chiedere un consiglio comunale monotematico sulla questione Terme di Stabia in cui chiedere all’amministrazione chiarimenti in merito alla gestione del salvataggio e rilancio del patrimonio termale cittadino.
“Sembrerebbe certa l’esclusione del Comune di Castellammare di Stabia dal bando della Regione Campania per il rilascio e il rinnovo delle concessioni di coltivazione delle acque minerali e termali relative alle fonti perché privo dei requisiti richiesti dall’avviso – dichiara il consigliere pentastellato, se così fosse, sarebbe gravissimo che l’amministrazione comunale e il Sindaco Gaetano Cimmino non abbiano ritenuto necessario informare il Consiglio Comunale.” dichiara il consigliere pentastellato.
“Nel corso del consiglio comunale monotematico, che chiederò, il Sindaco dovrà dare alla città delle spiegazioni e dovrà anche dire quali sono le ragioni che gli hanno impedito di fissare – nonostante i ripetuti solleciti da parte del MISE – un nuovo incontro, bloccando di fatto la delicata trattativa per il salvataggio delle Terme di Stabia.






Un tavolo di lavoro che i Ministri e i rappresentanti in parlamento del Movimento 5 Stelle hanno fortemente voluto e promosso. In ballo c’era la firma di un accordo di programma a cui non si è mai giunti.” continua Nappi.
“È l’ennesima opportunità che questa amministrazione si lascia scappare, dopo tre anni di amministrazione ancora questa maggioranza non ci ha fatto capire quali progetti ha per il rilancio delle nostre terme che, voglio ricordare, sono un patrimonio di tutti i cittadini stabiesi e come tale deve essere difeso e tutelato da chi si è assunto l’onere e l’onore di amministrare la città” conclude il consigliere.

 

 






Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.