Un anno fa Metropolis titolava così: Prima dell’omicidio il Ras parlò a 2 politici. Dopo un anno ancora nessuna inchiesta.
Sono trascorsi tre anni dalla campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale.
In quella circostanza chiesi ad ogni occasione utile alla Commissione Antimafia che sapeva, chiarimenti, la desecretazione degli atti.
Non ci fu verso. Fu una campagna avvelenata, grandi coalizioni, trasformismi. Chiesi chiarezza, chiesi al nuovo Consiglio eletto di richiedere la Commissione d’accesso per far luce su quello che era accaduto.
Silenzio, silenzi. Assordanti.
Oggi la Commissione d’accesso c’è, sta facendo il suo lavoro, ha chiesto una proroga di altri tre mesi.






Nel frattempo mi auguro che la magistratura faccia presto, deve esser fatta luce su una vicenda ricca d’ombre in una città che merita altro. Troppe volte da troppi anni si annunciano inchieste ma… Tutto è fermo, tutto tace. Le indiscrezioni, il detto non detto avvelenano solo il clima. Questo non fa bene alla città. Mi chiedo: Quei consiglieri siedono ancora a Palazzo Farnese?
Sono in maggioranza? All’opposizione?
Condizionano ancora le vite dei partiti?
La città, i cittadini hanno il diritto dovere di sapere.






Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *