Qualcuno in questi giorni la sta definendo la “Portofino dell’antichità”, sta di fatto che Castellammare di Stabia, in queste ore, è finita nuovamente sott’acqua anche per la cattivissima manutenzione delle caditoie: completamente dimenticate dalla Due A Tecnology e dall’amministrazione comunale del sindaco Cimmino. Queste sono le condizioni in cui versa ancora dopo la notte drammatica piazza Principe Umberto: ricordata come salotto e cuore della civiltà stabiese. ‘E chest’è!

 






 






Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *