Sab. Nov 26th, 2022




 

 

Dopo la chiusura dell’acqua della Madonna per nichel, nonostante le analisi del comitato cittadino hanno dimostrato che i valori sono abbondantemente nella norma, è la volta dell’acqua San Giacomo. Il tema delle acque va affrontato con serietà non con annunci.

 





 


Serve un progetto per la messa in sicurezza del grande patrimonio idrico della città, questo passa per il parco delle acque istituito dalla Regione Campania nel dicembre del 2009 per Castellammare. Parco al quale il comune per sciatteria non ha mai aderito e son passati 11anni…

Fonte: Comunicato Stampa

 







Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *