Dom. Ott 2nd, 2022



Pochissimi gli impegni mantenuti dall’imprenditore, Alessandro Vescovini, e il clima da caserma, servizio militare, tra gli operai della ex MEB – partiti ieri sera in bus per arrivare da poche ore e all’alba a Monfalcone -, già turbano il primissimo giorno di lavoro. A guastare l’umore delle 55 reclute della SBE SUD, inoltre, la promessa non mantenuta sull’area ZES non



acquisita su territorio comunale, che doveva già esserci ma non c’è, e chissà sei mai ci sarà. Un bluff della politica, che è riuscita a liberare l’area di corso De Gasperi dall’occupazione e dal grave problema sociale, che è ritornata – nonostante l’esposto alla procura per presenza di amianto -, nelle piene disponibilità del gruppo imprenditoriale milanese di Giuseppe Fontana. ‘E chest’è! 



Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.