Sab. Set 24th, 2022
Ecco cosa prevedeva il PUM (Piano Urbano Mobilità) originale dell’ingegnere, Francesco Cesarano, che decise solo per amore di donarlo al sindaco di Castellammare di Stabia, Gaetano Cimmino, prima che venisse modificato da un altro professionista al costo di 30 mila euro circa. Un piano traffico che, a detta di qualcuno: “Funzionava troppo bene per una città come Castellammare di Stabia”.

STRAVOLTO IL PUM DELL’INGEGNERE CESARANO ANCHE A PIAZZA GIOVANNI XXIII

E allora, anche per rendere alla portata di Totò e Peppino il tutto, anche a piazza Giovanni XXIII qualcuno pensò male (molto male) di stravolgere il piano dell’ingegnere Cesarano, chiudere totalmente al traffico la piazza della politica stabiese e via Sarnelli: quando nel piano nativo era prevista l’apertura di via Sarnelli, un doppio senso di circolazione in piazza Giovanni XXIII (sul lato del Bar Di Martino) e la pedonalizzazione della sola zona di destra della piazza (dove sono ubicati il capolinea Bus e la scuola 2° Circolo ex Seminario).

2. Continua

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.