Sab. Set 24th, 2022
Se il popoloso quartiere San Marco piange, per il disastro di villa Gabola, la periferia nord di Castellammare di Stabia di certo non ride.
Due parchi comunali diversi nella conformazione ma uguali nell’ubicazione, nel destino e nell’utilizzo che ne sta facendo l’amministrazione del fare del sindaco Cimmino e dell’assessore all’Ambiente, Gianpaolo Scafarto.
Abbandono, degrado, carcasse di auto, moto e bici, cancelli sbarrati, reti, lucchetti, catene e catenacci: e la città che doveva diventare una città su misura per i nostri figli va completamente a farsi friggere.
ma la ciliegina sulla torta della incapacità e della inadeguatezza politico-amministrativa di questi buffoni di corte si palesa quando dinnanzi a noi compare una bellissima giostra “inclusive”, nuovissima, mai usata, che potrebbe allietare le ore dei bambini diversamente abili (e non solo) del quartiere.
Il resto lo raccontano le immagini un vero e proprio tuffo al cuore se si pensa che, nel campo in erba sintetica oramai anch’essa malandata, sono cresciuti eccellenti campioncini in una scuola calcio impegnata soprattutto nel sociale e nel togliere i ragazzi dalla strada e sottrarli alle insidie dell’illegalità.
Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.