Lun. Set 26th, 2022

Doveva essere il simbolo di un’amministrazione comunale indirizzata verso il “fare” ma anche la Cassa Armonica diventa testimonianza della incapacità amministrativa del sindaco Cimmino, della sua giunta comunale e delle pochissime promesse di campagna elettorale mantenute, anche qui, in due anni di attività politica. Perché il monumento di Cosenza e Alvino che, nei fatti e con fondi già stanziati nelle amministrazioni precedenti, attende un restyling totale da quasi dieci anni. E ieri l’ultima vergogna nella città candidata a Capitale della Cultura 2022, quando parte della struttura, in stile liberty, è crollata sul prato sottostante senza ferire nessuno dei tantissimi presenti in villa comunale. Un presagio? Ah, saperlo!

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.