Sab. Set 24th, 2022

Una cena, che non sarà sicuramente l’ultima, e nonostante le malelingue vedono ancora a “capotavola” di Forza Italia in Campania, Armando Cesaro, sceso tra gli apostoli: Cimmino, Pentangelo, D’Auria e Cascone.

Grande imbarazzo per l’assenza tra gli invitati alla cena di Cesaro di Annarita Patriarca – scelta da Berlusconi ma non dal figliol prodigo Armandino -, il quale ha preferito un’altra donna nello scacchiere di Forza Italia da consigliare e far sostenere al sindaco di Castellammare di Stabia, Gaetano Cimmino e al vice sindaco di Gragnano, Aniello D’Auria, per per farla eleggere nell’accoppiata con l’altro prescelto, Franco Cascone.

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.