Sab. Ott 1st, 2022

Sulla pavimentazione in travertino e piperno sconnesso un cittadino stabiese, intorno altri cittadini testimoni dell’accaduto e il personale del 118 pronto a prestare le prime cure. Altre cadute nella piazza diventata trappola per l’incolumità personale per motociclisti, ciclisti e pedoni. Una situazione vergognosa quella di piazza Spartaco, sia per la pavimentazione stradale (in stato di totale abbandono da parte dell’amministrazione del fare del sindaco Cimmino e dell’assessore ai lavori pubblici Russo) e sia per lo stato di degrado del verde pubblico “attutito” solo grazie all’opera volontaria di qualche imprenditore di cuore. Ma fin quando potrà andare avanti così? Ah, saperlo!

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Un pensiero su “Castellammare. Piazza Spartaco trappola per motociclisti, ciclisti e pedoni”
  1. Addossare le colpe a questa amministrazione e quanto di più abominevole.
    Chi conosce la storia della pavimentazione di piazza Spartaco, risalente al 2003, sa che è nata sotto l’amministrazione Salvato e continuata con il commissario prefettizio Manzo.
    A nulla sono valse le denunce di Forza Italia, attraverso il consigliere Giovanni Ingenito, i manifesti e gli articoli sul giornale di CD ‘Il foglio di Stabia’ la macchina di sinistra non ammise ragioni ed il tutto fini con un lungo ed inutile contenzioso giudiziale che lascio Stabia con la pavimentazione oggi oggetto di accuse. Ovviamente quanto dichiarato è tutto documentato. Oggi stiamo assistendo al secondo, od ennesimo, tempo con il Palazzo del Fascio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.