Lun. Set 26th, 2022

Una cultura della tolleranza in una piazza, che è quella della chiesa, del palazzo della politica e del potere, un luogo che per la sua importanza dovrebbe essere stracolmo di telecamere e vigilanza ma che invece, nella città candidata quale Capitale Italiana della Cultura 2022 del sindaco Cimmino succede che a piazza Giovanni XXIII si possa abbandonare un w.c., proprio sotto al balcone a palazzo Farnese del primo cittadino stabiese senza colpo ferire.

Una cultura della tolleranza e del perdono, sempre dopo i fatti criminosi perché, tutto sommato: “è cosa di niente”.

Ma fin quando si potrà sopportare tutto questo senza porvi rimedio veramente al di là delle chiacchiere? Ah, saperlo!

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.