Sab. Ott 1st, 2022

Ahhhhhh, i De Luchiani. Tanto bravi a raccontarle ma poi, quando ci si scontra con il consenso e l’inevitabile calo per una parola di troppo o per una manovra politica errata ecco De Luca che, con l’estintore (altro che lanciafiamme), cerca di spegnere le polemiche scaturite dalle dichiarazioni del fantomatico Tafazzi in Eav, Umberto De Gregorio, sul traforo di Varano e sulla continuazione dei lavori iniziati da qualche giorno nei pressi di Grotta San Biagio a Castellammare di Stabia. Secondo quanto si apprende dal presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, il tutto si fermerà fino a data da destinarsi per chiedere ulteriori pareri alla sovrintendenza archeologica. E anche il sindaco Cimmino, che proprio all’indomani della diatriba con De Gregorio scrisse a De Luca per placare il suo nominato in scadenza sulla stazione di Fincantieri-Terme; e il senatore Ruotolo, che scrisse al ministro Franceschini per chiedere maggiori tutele proprio per il vicino parco archeologico possono ritenersi – al momento – soddisfatti.

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Un pensiero su “De Luca teme il calo di consensi a Castellammare e blocca De Gregorio”
  1. Per non scavare sotto la villa Arianna e passare in mezzo ai palazzi di via Nocera EAV potrebbe considerare questa deviazione alla stazione di Piazza Matteotti creando interscambio con la ferrovia dello stato come nella città di Napoli per poi scavare sotto la città e giungere alla stazione della cicumvesuviana principale di Stabia .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.