©Genny Manzo Stabia24.net

Dopo 13 contagi (4 medici, 7 infermieri e 2 operatori socio sanitari) finisce l’era del direttore sanitario (oramai ex) Mario Muto che, nella giornata di ieri, ha ricevuto il “benservito” dal direttore generale dell’azienda sanitaria della Regione Campania, Gennaro Sosto, dopo le “infuocate” polemiche e perplessità da parte di politica e sindacati sui metodi di gestione dell’ultimo mese del dirigente finito alla gogna ed esautorato nella giornata di ieri.

AL POSTO DI MUTO ROSA SANTARPIA

Sarà la dottoressa Rosa Santarpia, dirigente della stessa ASL NA 3 Sud, a prendere il posto nella “plancia” di comando dell’ospedale stabiese, dopo il dottor Mario Muto, per calmierare soprattutto gli animi, oramai resi bollenti, del personale medico, infermieristico e di operatori socio sanitari, che non ci stanno proprio a passare per “untori” del Covid-19 a Castellammare di Stabia.

NUOVO FOCOLAIO E NUOVE INDAGINI

Continua a tenere banco e non solo tra le “scartoffie” di richieste di chiarimenti mai arrivati o arrivati in ritardo, comunicati o veline al veleno contro l’ex direttore sanitario Muto anche una nuova indagine (dopo quella nel reparto ginecologia delle settimane scorse) incentrata su un nuovo filone e di un altro focalaio innescato, tra la medicina d’urgenza e il pronto soccorso stabiese.

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *