Sab. Set 24th, 2022

(di Genny Manzo) Sarà un mistero, forse no. Ma ogni qualvolta che un giornalista scrive, e quello scritto finisce sulla tavola dei “potenti” di Palazzo Farnese, “Gli Uomini e le Donne di Vecchione” si risvegliano dal letargo e finalmente si rivedono a multare, giustamente, chi ad esempio continua ad affidarsi nelle mani di quei pochi personaggi già noti e senza scrupoli per trascorrere una giornata al mare nei lidi balneari sulla S.S.145. 

Una giornata iniziata  di buon’ora al Comando sito in viale Europa questa mattina, con gli articoli di Stampa Indipendente nel fine settimana, che hanno mostrato ancora una volta tutte le difficoltà nel gestire da decenni micro reati e micro delinquenti, e la rassegna stampa, con l’ultima locandina di Metropolis Quotidiano a campeggiare sulle inerzie di tutti loro,

poi dopo il primo caffè di giornata finalmente l’ordine di fare qualcosina, magari il solito salasso di inizio settimana di multe in sosta selvaggia sulla S.S.145.

E ora, ovviamente, la colpa sui social sarà del GIORNALISTA TERRORISTA, magari per aver turbato il letargo di quelli che compaiono nelle carte dell’antimafia, o quelli verso il pensionamento e stanchi di prendersi minacce e pressioni quotidianamente, o infine di quella parte connivente della cittadinanza e della politica politicante, che andrebbe veramente cacciata dalla nostra Castellammare di Stabia: per niente incline a svegliarsi dal sonno e riformarsi. ‘E chest’è! 

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk