Sab. Nov 26th, 2022






 

 

È tutto scritto nero su bianco, e ci dispiace che l’amministrazione comunale del super dirigente, Giuseppe Terracciano, non abbia ancora chiarito sulla vicenda verso chi continua a sognare. Rischio idrogeologico e fluviale: e secondo la documentazione tecnica in nostro possesso, per l’oramai rudere più che fatiscente dell’ex colonia ferrovieri a via Acton a Castellammare di Stabia, non ci sarebbe alcuna speranza di riqualificazione ma solo di abbattimento. A dirlo un report, che classificherebbe l’area “a rischio idrogeologico molto alto e pericolosità fluviale molto elevata“.

 

 






 

 

A questo punto una domanda ci sorge spontanea: ma se c’è un rischio proveniente dalla montagna, anzi due perché c’è anche quello proveniente dal mare, chi sta autorizzando a costruire e, addirittura, permettere la nascita di nuove attività commerciali in quei luoghi che andrebbero rivisti totalmente?  Ah, saperlo! 

 






Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *