L’amministrazione del fare potrebbe frenare bruscamente la propria corsa verso il rimpasto di giunta e addirittura non riuscire a varare la seconda giunta Cimmino. Aleggia, su palazzo Farnese e non solo lì, un gravissimo presagio che richiama nuovamente a vicende che non hanno nulla a che vedere con il fare in modo virtuoso e la cosa pubblica. Scioglimento e commissione d’accesso a palazzo Farnese, che ritornano dopo qualche anno di distanza da quel marzo 2019 e dalle richieste ufficiali in parlamento dai parlamentari del M5S, e questa volta potrebbero provocare un nuovo terremoto con vittime eccellenti. Nomi, personaggi di spicco e parentele negli intrecci tra camorra, colletti bianchi della politica e dell’imprenditoria cittadina. È tutto scritto nelle 161 pagine… 

(1. Continua) 

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *