Dom. Set 25th, 2022




Probabilmente per lui non era una priorità ma quello che lascia l’assessore Russo – con delega anche ai servizi cimiteriali al comune di Castellammare di Stabia -, oltre che ai lavori pubblici è uno scempio che forse non ha eguali nella storia politica e amministrativa di questa città. E pensare che questa mattina, proprio il simpatico (ma non simpaticissimo) Russo, ci saluta dalle pagine di un noto quotidiano con la rendicontazione delle cose fatte in circa due anni e mezzo di amministrazioni del fare del sindaco Cimmino:




milioni e milioni di euro avviati per i “ricconi” di questa città ma solo negli auspici, e per chi non ha niente e non ha nemmeno il decoro, il rispetto per quello che gli è stato tolto dal destino tra gli affetti più cari, nemmeno la pietà riceve per un servizio da anni inservibile nonostante le centinaia e centinaia di migliaia di euro spesi anche qui. Ci auguriamo che l’assessore che tra pochi giorni subentrerà a Russo abbia innanzitutto maggiore sensibilità nei confronti dei cari estinti per le attività e gli ambienti cimiteriali a Castellammare di Stabia degni di una sceneggiatura horror. ‘E chest’è! 







Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.