Dom. Ott 2nd, 2022

Nonostante si continui a chiacchierare e promettere tanto anche per quanto concerne il dramma fiume Sarno e le sue sempre più frequenti esondazioni: in queste ore i residenti di via Ripuaria e via Schito sono ritornati sott’acqua.

Un problema che potrebbe trovare risoluzione o con un intervento di pulizia accurato del letto del fiume – aumentato in monnezza di quasi sette metri -, o con la creazione della seconda foce Sarno, quella del Bottaro, che potrebbe portare respiro a questi popolosi territori di confine tra Torre Annunziata-Pompei e Castellammare di Stabia.

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.