Dom. Ott 2nd, 2022

Bastano dieci minuti, 600 secondi, per annientare i sogni di una Castellammare di Stabia Capitale della Cultura e riportarla alla realtà. Dal Tg1 nazionale al TgR il passo è veramente breve e, in mezzo, ci sono decine e decine di foto sui social con centinaia e centinaia di commenti indignati, video e dirette un po’ ovunque, che hanno – con dovizia di particolari – portato con i piedi ben saldi a terra il sindaco del fare e non solo lui. 

Via Bonito coperta dal fango.

Perché, caro primo cittadino stabiese, non basta un comitato d’onore quasi del tutto forestiero quando quello che succede tutti i santi giorni non fa onore proprio a nessuno degli stabiesi.




Via Vecchie Fontanelle e Via Fontanelle allagate.

Nemmeno Palazzo Farnese fa onore in questo periodo magro di gioie e, per non vergognarsi troppo, qualcuno avrà deciso di coprirlo come si fa con la monnezza sotto allo zerbino quando si ha pochissimo tempo per liberarsene e non sfigurare con gli ospiti che oramai incombono sul portone “Sfravecato” di palazzo Farnese.

Peccato che il diavolo faccia le pentole ma non i coperchi. ‘E chest’è!




Il vento forte fa cadere la copertura di Palazzo Farnese.
Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.