Sab. Ott 1st, 2022

Nonostante i tanti caffè, che sorseggia quotidianamente nella sua stanza super climatizzata al secondo piano di palazzo Farnese il sindaco di Castellammare di Stabia, Gaetano Cimmino, non sembra proprio volersi risvegliare dal letargo politico in cui sembra essere caduto da oltre un anno. Eh sì, perché se al primo cittadino stabiese succede di alzare i toni con il management di Eav e con il presidente Umberto de Gregorio e di ottenerne sempre qualcosa che deturpa il bene vincolato e va nel verso della speculazione prettamente economica ed edilizia fa bene il consigliere Scala ad invitarlo a risvegliarsi, mentre ritorna in procura a Torre Annunziata per una seconda volta in pochi giorni per quanto concerne il ramo delle infrastrutture, il trasporto pubblico e la tratta Eav Castellammare – Sorrento. Una situazione che vide il sindaco, ora addormentato, al fianco di Scala quando si trattò di denunciare i noti fatti che stanno accadendo a via Grotta San Biagio. Per il momento da Cimmino e dalla sua amministrazione, per i fatti documentati dal consigliere di LeU in via Acton non c’è alcuna presa di posizione ufficiale o atto di denuncia formale, anche per le evidenti condizioni di scarsa sicurezza negli ambienti di lavoro in cui stanno operando i lavoratori a via Acton. Cimmino, scetate!

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.