Lun. Set 26th, 2022

L’obiettivo ormai è chiaro: quello di rendere quasi del tutto inaccessibile alle auto – e anche ai residenti – il centro cittadino. E per compiere tutto questo la Tmp – società che gestirà la sosta in città fino al 31 dicembre 2020 – sta aumentando le strisce blu a pagamento anziché aumentare le strisce gialle e bianche nel salotto buono della città, predisponendo addirittura stalli a “spina di pesce” su corso Vittorio Emanuele a Castellammare di Stabia, che ne riducono in larghezza la carreggiata. Una situazione che sta facendo arrabbiare (e non poco) gli abitanti e i commercianti della zona, che denunciano sui social una presunta irregolarità dell’intervento proprio per quanto concerne la sicurezza.

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.