Si va verso questa nuova ordinanza che ci lascia perplessi ed un’amarezza immane, ormai il comparto ricettivo è diventato quello più tartassato e quello che ha scatenato questo maledetto Virus. Ci hanno obbligato a fare di tutto, a farci impazzire con mille decreti… Distanziamento, gel ovunque, misurazione delle temperature, la cucina è diventata una sola operatoria, perdita di posti a sedere, orari sballati… Tutto abbiamo fatto e l abbiamo fatto con piacere, con abnegazione e serietà… a cosa è servito? Forse perché il nostro settore non fa lobby? Non si vende? Siamo stanchi, esausti… Ora ci avete costretto a mandare a casa padri di famiglia, scegliere tra di loro chi deve stare a casa e a chi no!! La cassa integrazione? E quando gli arriverà visto l’esperienza di marzo ed aprile?! Ci mettete la chiusura alle 18?! Come faranno quelle attività che lavorano prettamente di sera? Devono chiudere!! Non si poteva stare aperti fino alle 23 e con controlli reali e veri e chi si comportava male punirlo?! NO CHIUSI!! I vostri errori li stanno pagando i ristoratori, i baristi, i rosticceri, pizzaioli etc… e c’è chi invece può andare avanti malgrado i mille assembramenti… Ma reali, non quelli in cui ci si siede ad un tavolo e si ha altre persone ad un metro o più!! Noi stasera come guarderemo in faccia ai nostri ragazzi? A quelli che ci hanno dato il cuore da oltre 4 anni!! Come metteremo la testa sul cuscino pensando a chi comunicheremo che nei prossimo giorni non sarà dei nostri?! Chi li tutelera’?! DOVE PIÙ DOBBIAMO SBATTERE LA TESTA?! QUESTA VOLTA NON SERVIRÀ LA CANZONE FUORI AL BALCONE, GLI ARCOBALENI DISEGNATI O I MANICHINI NEL DEHORS… FATE QUELLO CHE DOVETE FARE… CONTINUATE A MASSACRARE IL NOSTRO SETTORE, MA NON CI VENITE A DIRE STRONZATE… NON CI STIAMO A DIVENTARE AGLI OCCHI DELLE PERSONE GLI UNTORI DI QUESTO MALEDETTO VIRUS!!

DIFENDIAMOCI
DIFENDIAMO LE NOSTRE ATTIVITÀ,
MA SPECIALMENTE DIFENDIAMO I NOSTRI RAGAZZI!!
CHE DIO CI AIUTI 🙏❤️

Ristorante Pizzeria – Mamma Mia




Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *