Dom. Ott 2nd, 2022

Emorragia cerebrale, fratture e trasferimento dal San Leonardo di Castellammare di Stabia al San Giovanni Bosco di Napoli, nel reparto di neurochirurgia, per l’impatto con un’auto mentre attraversava con la propria moglie e il proprio bambino le strisce pedonali a ridosso della villa comunale dopo una passeggiata. Finisce così una serata infernale per una famiglia nella Castellammare di Stabia del sindaco Cimmino e dell’assessore alla mobilità Scafarto, quelli che non lanciano il PUM e la Ztl permanente sul lungomare Garibaldi per la paura delle ripercussioni negative, che potrebbe arrivare a pochi giorni dalle elezioni regionali. Le colpe della politica cittadina su questo fronte (e in questo luogo) sembrano davvero imperdonabili per quanto concerne: il rispetto del codice della strada, la sicurezza, la vigilanza e la segnaletica stradale; in molti casi assente, cancellata (come per il caso delle strisce pedonali) o occultata dagli tantissimi dehors. ‘E chest’è!

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.