Sab. Set 24th, 2022

Hanno disboscato un’intera collina a via Grotta San Biagio a Castellammare di Stabia per eseguire dei lavori propedeutici a quelli per il traforo di Varano – in un’area a grave impatto idrogeologico e nota per i ritrovamenti archeologici. Ebbene, dopo la denuncia del consigliere comunale di LeU, Tonino Scala, un gruppo nutrito di cittadini fino ad arrivare alle denunce del sindaco Cimmino, in base a quanto si apprende dalle pagine di Metropolis Quotidiano di questa mattina le indagini starebbero proseguendo e l’attenzione degli inquirenti ora si sarebbe spostata sui permessi. Dubbi, forti dubbi e qualche ombra sull’opera faraonica da 100 milioni di euro del presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio, affidata alla Pizzarotti SpA.

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Un pensiero su “Castellammare. Traforo Eav nella bufera: indaga la procura sui permessi”
  1. Invece di costruire le stazione e creare sempre più disastri hlao viaggiatori ….. Ristrutturate le vecchie che stanno crollando rifornitevi di treni nuovi rispettate gli orari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.