Lun. Set 26th, 2022

Un’amministrazione commissariale che si era detta più rapida di quella politica sciolta per infiltrazioni camorristiche il 24 febbraio 2022 e quindi con maggiore persuasione anche nei confronti di un servizio, quello della raccolta rifiuti in città, che continua a non funzionare.

E mentre Cannizzaro, Passerotti e Valentino hanno scritto insieme ai tecnici inviati dalla Prefettura le regole della nuova gara per il prossimo contratto quinquennale del dopo Am Tecnology e A Due Tecnology; dove si dovrebbe prevedere tra le migliorie richieste più turni quotidiani per la raccolta ed il lavaggio periodico delle strade non si riesce ancora a risolvere, nei fatti, l’ultimo fallimento dell’amministrazione Cimmino: di quelle mini isole ecologiche ancora sparse per il territorio cittadino, mai entrate in funzione e pagate sostanzialmente tanto; che continuano a deturpare (nel caso di quella di via Napoli a pochi passi da una scuola pubblica) l’immagine di quella parte sana della città oramai inerme contro gli incivili alla pari della polizia locale e la sua nefasta videosorveglianza. ‘E chest’è!

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.