Lun. Ago 15th, 2022

Un’amministrazione comunale, quella del sindaco del fare Gaetano Cimmino, completamente disorientata e incapace di trovare una soluzione per riaprire le Terme di Stabia di Castellammare di Stabia, non mandarle al macello e procedere alla valorizzare del proprio patrimonio. Dopo tre anni tra francesi, candidature delle nostre acque a patrimonio UNESCO, altre chiacchiere, fake news e tanto altro dall’ufficio comunicazione di palazzo Farnese arriva la speranza: proposta dalle opposizioni consiliari e votate da tutti gli alza mani di Cimmino. Sarà Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, a dover trovare una soluzione per iniziare a far rinascere il termalismo a Castellammare di Stabia, e dare seguito a un progetto di valorizzazione finalmente serio redatto dalla Regione Campania. ‘E chest’è!

 

“Il Consiglio comunale di Castellammare ha appena approvato alla unanimità la proposta delle minoranze di chiedere al Presidente De Luca di acquisire il patrimonio delle Nuove Terme di Stabia, affinché si scongiuri l’asta fallimentare. È questa l’unica strada per potere ancora discutere e dare destinazione produttiva al complesso immobiliare del Solaro”, ha spiegato su Fb il consigliere comunale di Italia Viva, Andrea Di Martino.

Commenta con il tuo profilo Facebook ebook

Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.