In base a quanto ci sussurrano fu gradita al coordinatore cittadino, Michele Sanzone e alla consigliera comunale, Barbara Di Maio di Rivoluzione Cristiana la nomina sindacale attraverso una selezione pubblica ma per Enrico Ercolano rischia di finire, fra pochi mesi, nell’anonimato l’esperienza al comune di Castellammare di Stabia del sindaco Cimmino dopo esperienze tutt’altro che infauste altrove.




Sarà colpa del Covid, sarà altro sta di fatto che il direttore artistico del comune di Castellammare di Stabia, dopo un 2019 molto deludente non è riuscito a trovare spazio in questo 2020, in un settore veramente super affollato per quanto concerne i “masti di festa”, e lo abbiamo visto con l’esperienza culturale – che dovrebbe essere anche artistica -, “Stabia Unica 2022”, affidata dal sindaco Gaetano Cimmino sull’amicizia a l’ingegnere aerospaziale ed ex manager di Sint, Norberto Salza. Un vero peccato per il giovane professionista e un vero spreco di risorse pubbliche per l’ente comunale stabiese. ‘E chest’è!




Di desk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *